25 Cose da fare a Lanzarote

Mirador del Rio La Graciosa Lanzarote

Cosa fare a Lanzarote? Cosa vedere a Lanzarote? Viaggio alle Isole Canarie: 25 posti da vedere durante una vacanza al mare a Lanzarote.

Guarda il video del mio viaggio a Lanzarote

LOST IN LANZAROTE from The Lost Avocado on Vimeo.

Sono stata due volte a Lanzarote e ce ne sarà di sicuro una terza. Mi sono innamorata di questo posto meraviglioso e vorrei tutti lo visitassero presto. Scoperta da un italiano, il genovese Lanzerotto Malocello, Lanzarote è l’isola più ad Est delle 7 che compongono l’arcipelago delle isole Canarie, quella più vicina alla costa africana e anche la più bella. Bellezza che le deriva da una storia di eruzioni spettacolari e dall’estro di César Manrique. L’artista canario ha saputo plasmare i profili sinuosi di Lanzarote, e le sue segrete cavità, in luoghi indimenticabili, che mi affascinano sempre e che vorrei abitare, ritagliandomi un posticino fra piscine e cactus, da cui nessuno riuscirebbe a stanarmi.

Lanzarote è stata dichiarata Riserva della Biosfera dall’UNESCO: circa il 40% del suo territorio è regolato da divieti (per presservare la bellezza dell’isola), e contempla una varietà di paesaggi e colori, unici al mondo. Sull’isola ci sono, infatti, 30 vulcani attivi, montagne dove fare trekking, spiagge immerse in Parchi Naturali e acque cristalline in cui fare snorkeling, saline e rocce a picco sul mare, laghi e percorsi sotterranei, con teatri in cui si tengono concerti di artisti internazionali.

Ma cosa vedere a Lanzarote? Ho raccolto in questa guida le 25 cose da fare a Lanzarote, solo le cose migliori da fare a Lanzarote, perché anche se l’isola è piccola e in 2 ore di auto la si percorre tutta in lunghezza, Lanzarote è disseminata di attrazioni e luoghi speciali, che nessun’altra isola come questa potrebbe annoverare, con tante attività da fare per grandi e bambini. Vi basterà il tramonto su Tias, di cipria e zucchero filato, calato sulle case bianche e i panni stesi all’aria, a farvi capitolare. Io me ne sono innamorata.

SARA (1 of 1)-2

A volte mi chiedono se Gran Canaria, Fuerteventura o Tenerife non siano più belle. La risposta è no. Magari isole più turistiche e con una vita notturna più movimentata, ma speciali come Lanzarote, nelle Canarie non ce n’è. Molti italiani sono venuti a vivere a Lanzarote proprio per questo, e non potrei dargli torto.

Cliccate qui se cercate informazioni su come organizzare un viaggio a Lanzarote, dai voli, all’autonoleggio. La vostra vacanza al mare, nelle bellissime Canarie, non potrà che essere meravigliosa.

NORD

Jardin de Cactus

Questo è uno dei posti di Lanzarote, che mi è rimasto nel cuore. Si tratta di un meraviglioso giardino con migliaia di cactus provenienti da tutto il pianeta, che César Manrique ha voluto realizzare per suggellare ancora una volta il binomio arte-natura e ridare splendore all’area vulcanica di Guatiza, nel municipio di Teguise. Il giardino di cactus fu inaugurato nel 1990 e rappresenta l’ultima opera alla quale Manrique lavorò per Lanzarote. Superata la biglietteria, vi ritroverete in un’arena, una sorta di anfiteatro lussureggiante, con fichi d’india, piante spinose ed esemplari spettacolari, tra i quali perdersi per ore. Ci sono dei terrazzamenti, che permettono di esplorare il complesso in tutta la sua ampiezza e di scoprire la bellezza del luogo da ogni angolo. A fare bella mostra di sé, in cima alla collina posta di fronte all’entrata: un piccolo mulino a vento, che potrete raggiungere e dal quale godrete della vista migliore sul giardino. Ci sono anche un caffè con vista panoramica e un piccolo shop. Vi consiglio di fare assolutamente un salto qui, non ve ne pentirete.

Curiosità: sui fichi d’india vive una specie particolare di parassita, detto “cocciniglia“, che viene fatto essiccare e dal quale si ottiene un colorante naturale, di un intenso vermiglio; quello dal quale si ricava il “rosso” utilizzato per colorare il Campari.

Aperto tutti i giorni, dalle 10:00 alle 17:45 / Costo del biglietto: 5.50 euro

Jardin-de-cactus-manrique-photo-credit-by-TheLostAvocado

Jameo del Agua

La parola “Jameo” indica l’apertura, o la bocca di accesso, che conduce a un tunnel vulcanico sotterraneo. Il Jameo del Agua, così come la Cueva de Los Verdes, fa parte del tunnel di oltre 6 km, formatosi dall’eruzione del vulcano Monte de la Corona, avvenuta oltre 3000 anni fa. Il complesso voluto da Manrique, fu inaugurato a metà degli anni ’60 e rappresenta il primo intervento dell’artista per la riqualificazione del territorio dell’isola. Si accede scendendo una scala a chioccioli in legno. Ci si ritrova in un ristorante panoramico incastrato nella roccia e di fronte a una grande vasca sotterranea di acqua marina. Una laguna in cui vive una specie unica al mondo di granchio albino. Noterete i granchietti bianchi, o granchi ciechi, attaccati alla roccia scura e penserete a un cielo trapuntato di stelle. Proseguendo nel percorso, si giunge a una grande piscina panoramica e poi da lì a un incredibile anfiteatro, in cui si tengono concerti straordinari nella stagione estiva e al museo “Casa de los Volcanes”.

Aperto tutti i giorni, dalle 10:00 alle 18:30 / il sabato fino alle 22:00
Costo del biglietto: 9 euro

Jameo--del--Agua-Lanzarote-Photo-credit-by-Thelostavocado.com

La Cueva de los Verdes

Anche la Cueva de Los Verdes fa parte, con il Jameo del Agua, del Monumento Naturale del Malpais de La Corona. La Cueva si chiama così dal nome della famiglia Verde, che nel XVIII secolo faceva pascolare le sue greggi proprio su questi terreni. Vi inoltrerete alla scoperta di questo tunnel con una guida e resterete nelle sue cavità sotterranee per circa un’ora. Il percorso visitabile è, infatti, lungo 1 km, e illuminato scenograficamente, per lasciarvi senza fiato. L’esperienza non è assolutamente claustrofobica, ma chi non se la sente di avventurarsi, farà bene ad evitare di scendere giù. Per tutti gli altri: alla fine della passeggiata c’è una piccola scoperta ad aspettarvi. Per anni, blogger e giornalisti hanno mantenuto il segreto, per non rovinare la sorpresa a chi avrebbe visitato il luogo dopo di loro. Anch’io farò lo stesso. Buona esplorazione!

Aperta tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00. / Costo del biglietto: 7,50 euro

Cueva de los verdes-photo credit by ThelostAvocado.com

Mirador del Rio

All’estremo nord dell’isola, a circa 500 metri di altezza, si trova quello che possiamo definire il punto più panoramico di Lanzarote. Il Mirador del Rio si trova tra il Risco de Famara, una scogliera a picco sul mare, dalla bellezza mozzafiato, e il vulcano Monte de la Corona. L’edificio, opera di Manrique, fu inaugurato nel 1973 e rappresenta uno dei tanti simboli della simbiosi fra arte e natura, che potrete trovare sull’isola. Vi consiglio di fermarvi per un caffè, da gustare nel bar panoramico con vista spettacolare e poi di perlustrare il complesso, affacciandovi dalla grande terrazza aperta, posta di fronte alla bellissima isola della Graciosa. Da qui il panorama è da lasciare senza parole: non vorrete più andare via.

Aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:45. / Costo del biglietto: 4,50 euro

Mirador-del-Rio-Lanzarote-photo-credit-by-TheLostAvocado.com

Haria

Haria è uno dei villaggi più belli di Lanzaorte, situato a nord dell’isola, in una valle verdissima, che vi sorprenderà per la sua bellezza. Qui si trova anche la casa di Manrique, che vi consiglio di visitare, e un piccolo centro molto caratteristico, con bar all’aperto in cui intrattenersi per un po’. Haria è anche detta la “valle delle mille palme“, perché nel XVII secolo, per ogni nato della comunità, qui veniva piantata una palma. Oggi questo posto è un incanto, vi sembrerà di essere sul set di un film, magari uno di quei classici degli anni ’50 che qui sono stati girati per davvero.

haria-Photo by TheLostAvocado.com

Casa di César Manrique

César Manrique è la personalità più importante che Lanzarote abbia mai partorito dalle sue rocce laviche. L’artista nato ad Arrecife, ha fatto propria la materia e dato vita non solo a spettacolari opere d’arte, ma anche contribuito allo sviluppo culturale, artistico e turistico dell’isola. La sua casa si trova a Nord, nel villaggio di Haria, circondata da palmeti. Nell’abitazione in cui visse fino alla morte, potete visitare le stanze in cui accoglieva i suoi ospiti, le sue preziose foto in compagnia di Reali ed attrici degli anni ’70, dare una sbirciata fra i suoi libri, e passeggiare nel giardino, prima di accedere al grande spazio rettangolare che ospitava il suo laboratorio. Tutto è rimasto come lui l’ha lasciato. I pennelli sono ancora nel lavabo, intrisi di colore. E il profumo di vernice è ancora nell’aria. Un’emozione grande, che non mi lascia più.

Aperta tutti i giorni dalle 10:30 alle 14:30 / Costo del biglietto 10 euro

casa Cesar Manrique - Photo credit by Thelostavocado.com

Cala di Famara

Se amate il surf, il kitesurf, o semplicemente saltare i “cavalloni”, come facevo io da piccola, prima di bere così tanta acqua da dover tornare a riva per un po’, beh: siete nel posto giusto! Caleta de Famara è un villaggio di pescatori che negli anni si è conquistato la medaglia di “paradiso dei surfisti“. La lunghissima spiaggia libera di San Juan al tramonto diventa il ritrovo per decine e decine di appassionati della “tavola”, che si danno appuntamento qui e si tuffano in mare per sfidare le onde, tra salti a pelo d’acqua e virate spettacolari. Scordatevi di poter fare un bagno rilassante, qui sventola sempre bandiera rossa e ci si mette alla prova in sport estremi.

Famara-Photo-credit-by-Thelostavocado-(2)

SARA (1 of 1)

CENTRO

Teguise market

Una delle cose che non dovete perdervi a Lanzarote è spendere la domenica mattina in giro per le coloratissime bancarelle del mercato all’aperto di Teguise. Il villaggio di Teguise, ex capitale dell’isola, è quello in cui vi soffermerete a scattare foto alle porte verdi, ma è anche un punto di ritrovo settimanale, per turisti e locali. Ci sono piccoli chioschi in cui apprezzare le bontà locali e fare rifornimento di marmellata di cactus, o pranzare con una bella paella, ma anche bancarelle di abbigliamento vintage, libri, arte e artigianato.

Cliccate per vedere le mie foto al Mercato di Teguise, ed assaporare l’atmosfera di questo appuntamento immancabile.

Teguise market - Photo credit by Thelostavocado.com

Casa museo del Campesino / Monumento a la Fecundidad

Sull’isola ci sono numerose sculture di Manrique poste in rotonde ed incroci di strade, particolarmente importanti. Una di queste, alta 15 metri, è posta al centro esatto di Lanzarote ed è stata pensata come monumento dedicato alla figura del contadino. La grande scultura bianca si trova all’entrata di un complesso di case costruite nello stile tradizionale dell’isola, con un museo dedicato alla storia dell’artigianato locale e con un ristorante bellissimo, in cui potrete pranzare. La visita si effettua in circa 45 minuti.

Aperto tutti i giorni, dalle 10:00 alle 18:00

Monumento Campesino - Photo credit by TheLostAvocado.com

Fundacion Cesar Manrique

La Fundacion César Manrique è un luogo speciale. Sopra cinque bolle naturali di aria intrappolata nella lava, César Manrique fa costruire la sua casa-museo. Si tratta di un edificio composto da più parti architettoniche, armoniosamente messe insieme dall’artista: piccole stanze ricavate nella roccia e dipinte di bianco, con arredamenti che fondono lo stile pop anni ‘60\’70, all’elemento naturale. Ci sono gallerie con opere di Manrique e Picasso in esposizione, una piscina, ambienti intriganti e coloratissimi, un giardino lussureggiante con mosaici e cactus giganti, un piccolo bar e uno shop, per souvenir speciali. Si tratta di una visita imprescindibile, se siete a Lanzarote, vi consiglio assolutamente di passare di qui.

Aperta dal lunedì al sabato, dalle 10:00, alle 18:00 / la domenica, dalle 10:00 alle 15:00
Costo del biglietto: 8 euro

Fundacion-Cesar-Manrique-Lanzarote--Photo-credit-by-Thelostavocado.com

La Geria

Uno dei paesaggi più spettacolari dell’isola di Lanzarote si trova nella parte a nord di Yaiza (Masdache, La Florida, Mozaga), nota come “La Geria”, rappresentata da grandi distese di terra bruna di origine lavica, in cui spiccano vivaci le sfumature di verdissimi vigneti. Come sia possibile che in un terreno tanto avaro sia possibile coltivare l’uva è un vero mistero, e al tempo stesso un incanto, che mi ha lasciata senza fiato. A causa del vento, per proteggere la vite, si ricavano dei piccoli crateri sul terreno sabbioso e si realizzano intorno al perimetro di questi, dei muretti in pietra lavica. La produzione dei vini qui è altissima e la qualità notevole. Lanzarote ha la maggior produzione di vino di tutte le isole canarie e alcuni tra i vini più pregiati (il Malvasia è da Oscar).  Se volete testare il profumo e il pregio dei vini di Lanzarote, non potete perdervi una degustazione in una delle tante bodegas della zona. Su tutte vi consiglio di fare tappa all’azienda El Grifo, con museo annesso e possibilità di assaggiare vini diversi in uno scenario meraviglioso.

la-geria-lanzarote-wine-vino-photo-credit-by-TheLostAvocado

Casa Hose Saramago

Si tratta della casa che lo scrittore abitò negli ultimi 18 anni della sua vita e che rappresenta un po’ lo scrigno dei suoi ricordi e oggetti più cari. José Saramago, premio Nobel per la letteratura nel 1998, aveva scelto Tìas come luogo ultimo dal quale dedicarsi ai piaceri della scrittura, ispirato dai bellissimi tramonti di cui godeva dal suo meraviglioso giardino. L’ho cercata per un po’, questa abitazione-museo, prima di scoprire che era proprio dietro l’angolo, di quella che è stata la mia casetta a Lanzarote. Si possono visitare la biblioteca, lo studio e l’uliveto di José Saramago, prima di fare tappa al piccolo shop.

Aperta dal lunedì al sabato, dalle 10:00 alle 14:30.

EST

Arrecife (Playa del Reducto)

Arrecife è la capitale di Lanzarote e conta quasi un terzo di tutta la poplazione dell’isola (circa 46.000 abitanti). Qui si trovano anche il porto principale e l’aeroporto di Lanzarote. Io vi consiglio di visitare la città per una passeggiata sul lungomare, e di tuffarvi nelle chiare acque della Playa del Reducto. Altre attrazioni sono anche il Castillo San Gabriel, il Castillo San Jose, sede del museo d’arte contemporanea e i negozietti del centro, per un po’ di shopping e un gelato in piazzetta.

Processed with VSCOcam with c1 preset

MIAC – Museo di arte contemporanea \ Castillo di San José

Il Museo di arte Contemporanea di Lanzarote rientra nella lista dei centri di Arte e Cultura e Turismo dell’isola. Le esposizioni e la collezione permanente sono ospitate negli spazi del Castillo di San José, una fortezza con finalità difensive del XVIII secolo, affacciato sul blu dell’oceano e a pochi minuti dal centro di Arrecife.

Consiglio: date un’occhiata allo shop, se come me amate i gioielli di design. Una vera chicca.

IMG_0618

Puerto del Carmen

Si tratta probabilmente del posto più “turistico” dell’isola, con spiagge dorate, resort e abitazioni affittate stagionalmente, centri commerciali (su tutti il Biosfera Plaza), ristoranti e piccoli negozi di souvenirs. Qui si possono anche trovare i maggiori centri per effettuare immersioni subacquee, escursioni in mare, o prendere traghetti per le isole vicine. A sera il cielo si fa di seta, i locali si accendono di luci e le stradine si popolano di gente elegante. Fate un salto a Puerto del Carmen per una veloce sessione di shopping durante il giorno, o una cena tradizionale alla sera, ma oltre questo, Lanzarote è altro e molto di più.

Puerto-carmen-lanzarote-photo-credit-by-TheLostAvocado

Puerto Calero \Marina

Nel Municipio di Yaiza, nello stesso tratto di costa sul quale di trova Puerto del Carmen, c’è questo porticciolo di yacht sfarzosi, con ristorantini sul mare, negozi di grandi firme e lussuosi resort. È qui che vi consiglio di venire per un aperitivo, e di aspettare il tramonto sorseggiando uno Spritz al bar Casablanca. Poltrone di pelle bianca, buona musica, cocktail e tapas, con un gatto dormiglione a fare da guardia, nel centro della piazzetta di Calero Marina. E con una vista bellissima sulla baia…

Puerto-CAlero-Marina-Lanzarote-Photo-credit-by-Thelostavocado

Playa Quemada

Ci sono finita, perché il sole picchiava e volevo fare un tuffo prima di continuare a esplorare l’isola. La spiaggetta di Quemada è una piccola baia di sassi scuri. Non è forse la più bella dell’isola, ma l’atmosfera che si respira qui è unica. Un gruppetto di case con fiori e barchette di famiglia lasciate in giardino, lanterne, alberi dipinti e gatti dormiglioni: ve ne andrete con il sorriso sulle labbra.

Curiosità: qui si trova un albero dipinto con vernice dalle tinte vivacissime. Svetta longilineo sul mare. Vale di sicuro una foto.

Playa-Quemada-Lanzarote- Photo credit by The Lost Avocado.com

SUD

Playa Papagayo

Ci sono ben 7 spiagge nell’estremo sud dell’isola che vi lasceranno il segno, se vi trovate in vacanza a Lanzarote. Quella più famosa, inserita dal TheGuardian tra le 10 Spiagge più belle del Mondo, è Playa Papagayo. Siamo sulla Costa del Rubicon e questo piccolo lembo di sabbia dorata, incorniciata da una collinetta di roccia vulcanica, lambita da un mare cristallino, con colori che virano dal turchese al verde smeraldo, vi lascerà a bocca aperta. Ci si arriva dopo aver percorso una lunga strada sterrata, pagando 3 euro per il pedaggio. Ma si può accedere anche a piedi o in bici (se vi sentite abbastanza avventurosi). Lo spettacolo delle montagne circostanti e il contrasto dei colori delle rocce laviche, con l’azzurro del mare, vale da solo il biglietto aereo per Lanzarote.

Consiglio: munitevi di scarpe comode e di cappellini. Le spiagge sono libere e non ci sono ombrelloni dove trovare riparo dal sole.

Playa-Papagayo-Lanzarote--Photo-credit-Thelostavocado.com---all-rights-reserved

Playa Mujeres

Oltre alla spiaggia di Papagayo, ce ne sono altre 6 nello stesso tratto di costa: Puerto Muelas, Playa de Afe, Playa del Pozo, Playa de la Cera, Caleta del Congrio e Playa Mujeres. Quest’ultima è anche quella che mi è piaciuta di più. Lunghissima, di sabbia bianca e fine, semi deserta e con acque cristalline in cui tuffarsi. Ad Aprile c’ero solo io a godermela, incredibile! Un’infinita distesa di bellezza di cui godere in piena libertà.

Curiosità: la spiaggia è anche molto amata dai nudisti, così come quasi tutte le spiagge di Lanzarote.

Q76A7250---Copy

SUD – OVEST

Parco Naturale di Timanfaya (Montaña del Fuego)

Forse la più famosa tra le attrazioni dell’isola, il Parco Nazionale di Timanfaya (le Montagne del Fuoco) è una delle cose che non dovete perdervi a Lanzarote. Proprio qui, nel 1730 (fino al 1736) e poi nel 1824, spettacolari eruzioni vulcaniche hanno incredibilmente modificato la geologia e l’aspetto del luogo. Oggi la zona si può visitare, e si può arrivare qui in auto o con uno dei bus turistici, che organizzano spedizioni e scarrozzano tantissimi curiosi ogni giorno, tra le dune sinuose e lunari del luogo. Ci sono ancora oggi attività sotterranee. Nella zona chiamata “isolotto di Hilario” potrete assistere alla dimostrazione di come una secchiata d’acqua versata nel terreno possa dare vita in pochi secondi ad un geyser potentissimo. La forza della natura, che parla e reagisce, e chè è lì a ricordarvi che tutto potrebbe improvvisamente accadere, è elettrizzante. Vi consiglio di fermarvi al ristorante “El Diablo“, disegnato da Manrique, per gustare patate e carne arrostita in modo naturale, grazie al calore che viene dalla terra e di godervi lo spettacolo che si osserva dalle immense vetrate.

Aperto tutti i giorni, dalle 9:00 alle 18:00. / Costo del biglietto 9 euro

Consiglio: il numero delle auto che il parcheggio in cima alla montagna può ospitare è ridotto. Se avete affittato un auto, e non volete aspettare in coda sotto il sole per ore, prima che un posto in cima si liberi e vi facciano passare, vi consiglio di arrivare qui poco prima delle 9 del mattino. Sarete i primi ad entrare nel parco.

Timanfaya-Photo-credit-by-Thelostavocado-(1)

Timanfaya. Photo credit at Thelostavocado.com

Escursione con i cammelli

Dopo aver visitato la Montaña del Fuego, e messo alle spalle il vulcano buono del parco di Timanfaya, vi consiglio di fare una sosta al piazzale desertico che troverete sulla via del ritorno verso il centro dell’isola. Qui c’è uno scenario da lasciare il fiato e cammelli pronti a scarrozzarvi in giro. Ero stata su un dromedario nel mio viaggio a Sharm, in una bellissima cavalcata nel deserto, prima di un tè alla menta in tenda a sbirciare le stelle. Qui si sale in due sull’animale e non è proprio l’ideale, vedere i bellissimi esemplari legati, fare fatica per arrampicarsi sulla collina. Ma potete anche solo scattare una foto. L’escursione costa 12 euro a coppia e dura circa 15 minuti.

Q76A3142

El Golfo (lago verde)

Siamo nel distretto di Yaiza, in un luogo da visitare e noto per via di un bizzarro e fotografatissimo lago verde, o “de Los Ciclos”. Quella di El Golfo è una piccola laguna protetta da rocce di origine vulcanica, in cui l’acqua del mare, che qui si è raccolta, si colora di verde per la presenza dei minerali vulcanici a contatto con organismi vegetali ed alghe caratteristiche di Lanzarote. Un posto magico, dichiarato Riserva protetta.

Curiosità: nella zona ci sono tanti ristorantini lungo mare, nei quali pranzare prima di riprendere il viaggio.

El-Golfo-Photo credit by Thelostavocado.com

Los Hervidores

Con lo sfondo i magnifici colori del Parco di Timanfaya e i crateri vulcanici dell’isola, si trova questa lunghissima scogliera a picco sull’oceano, sulla quale onde su onde si infrangono continuamente, trascinando con loro un carico di emozione liberatoria. Ci sono una serie di cave, che potrete visitare, ricavate dall’erosione della lava e dalle quali affacciarsi per avere un’idea della potenza infinita dell’acqua. Un posto unico, se pensate che il magma e il mare si sono baciati, dando vita alle rocce sulle quali state passeggiando.

Consiglio: da qui si gode anche uno dei più bei tramonti di Lanzarote.

SARA-(442-of-756)

SARA-(421-of-756)

Salinas de Janubio

Proseguendo lungo la strada, che dal lago verde vi ha condotti alle rocce di Los Hervidores, vi troverete difronte una ragnatela di terrazze di sale: le bellissime saline di Lanzarote. Si trovano a ridosso di una spiaggia vulcanica e i venti fortissimi della zona trasportano il sale dell’acqua marina in queste vasche colorate. I riflessi cangianti del sole, sul bianco del sale, creano una scacchiera di tonalità diverse e scenari bellissimi. C’è anche un belvedere dal quale è possibile scattare le foto migliori.

Salinas-de-Janubio-Lanzarote-Photo-credit-by-Thelostavocado.com

Casa di Deiter Noss

Ci sono finita per caso e, come spesso mi accade, è così che ho scovato i posti dei quali poi mi sono innamorata terribilmente. Scendendo da Femés, in direzione di El Golfo, si raggiunge il piccolo villaggio di Las Breñas. Proseguendo verso il mare, sulla sinistra, avvisterete un giardino fiorito di installazioni in vetro, legno e acciaio. Io mi sono incuriosita e, pensando a un museo, ho parcheggiato e iniziato a perlustrare l’area. Quella sulla quale stavo passeggiando da un po’, ho poi scoperto non essere una galleria, ma la casa dell’artista internazionale Deiter Noss, che passa parte del suo tempo a creare opere pazzesche a Lanzarote, prima di rientrare a Monaco, dove vive ed espone. Un luogo incredibile, tra l’occulto e il magnifico, che non vi dovete perdere, per provare un brivido in più.

Dieter-Noss---Photo-credit-by-Thelostavocado.com

 All the photos are mine. Photo credit @ Thelostavocado.com. All rights reserved.

Cosa vedere a Lanzarote? Spero di aver risposto alla vostra domanda con il racconto del mio viaggio! Se vi è piaciuto questo articolo, o volete dire la vostra su Lanzarote, lasciate un commento qui sotto. Sarò felicissima di leggere i vostri messaggi.

image_print

52 Comments

  • Reply May 21, 2015

    Timur

    Brava Sara!!!! Beautiful!

  • Reply June 9, 2015

    Luna

    ciao, complimenti per il sito! veramente ben fatto, belle foto ed utilissimo!
    volevo chiederti dove hai scattato la foto di copertina? sospetto sia stata fatta dal Mirador del Rio ma vorrei conferma perchè è una vista che non vorrei perdermi quando andrò là.
    grazie per tutti i consigli trovati nel sito

    • The Lost Avocado
      Reply June 10, 2015

      The Lost Avocado

      Ciao Luna, grazie infinite! Il tuo messaggio mi riempie di gioia :) La foto di copertina è esattamente stata scattata lì, dal mirador del Rio, un luogo meraviglioso. Spero la mia guida ti sia utile, Lanzarote ha infinite cose da vedere, pur essendo non così grande. Ti piacerà un sacco! E ti invidio tanto, spero di tornarci ancora. Fammi sapere come va, mi farebbe tanto piacere. Un caro saluto, Sara!

      • Reply June 12, 2015

        Luna

        perfetto, grazie!
        abbiamo organizzato 7 giorni a ottobre dormendo sempre in posti diversi in modo da girare per bene tutta l’isola e vedere il più possibile [aggiungendo in scaletta quasi tutti i posti da te consigliati:]
        ti aggiungo su instagram così se ti va potrai vedere le foto quando le posterò!
        buon lavoro

    • Reply January 16, 2016

      Ary

      Grazie mille Luna!sto organizzando mio prossimo viaggetto ed ero indeciso tra un paio d mete…ti ho letta…e nn ho piu’dubbi….destinazione Lanzarote!!!!ti farò sapere!un bacione e a presto! Ariannina

  • Reply August 17, 2015

    Shasa

    Brividi, ancora prima di partire! Foto e descrizione meravigliose!
    Giuro, non mi perderò un posto fra quelli elencati.. Non vedo l’ora di andare!!!
    Grazie mille :)

    • The Lost Avocado
      Reply August 17, 2015

      The Lost Avocado

      Grazie a te! Intanto sto preparando il video su Lanzarote ;) Goditela tutta! E quando torni se ti va, lasciami una foto ricordo o i tuoi commenti del viaggio qui sotto, mi farebbe piacere! :) Buona estate!

  • Reply August 30, 2015

    Axel Burkhardt

    The review looks great. I’m looking forward for your video. Awfully I don’t understand your language. But the fantastic pictures say (nearly) enough.
    Thanks!
    Sunny greetings from Germany
    Axel

    • The Lost Avocado
      Reply August 30, 2015

      The Lost Avocado

      Oh, thank you Alex! What a nice comment. I’ll be writing in English soon (well, i’m planning to do so), hope you’ll understand and enjoy my reviews even more. The video is almost done, so come back soon ;) Thanks a lot again!
      Sara

  • Reply September 21, 2015

    sofia

    La guida migliore che io abbia mai trovato su Lanzarote!! mi ha aiutato tantissimo per la scelta delle cose da vedere, per la posizione dell’hotel e per l’organizzazione della vacanza! bravissima!

    • The Lost Avocado
      Reply September 26, 2015

      The Lost Avocado

      Grazie infinite Sofia! Un commento che mi fa venir voglia di scrivere ancora e ancora. Grazie!!

  • Reply September 27, 2015

    gianna

    Bellissimi e validissimi i tuoi consigli! Sono stata a Lanzarote e non vedo
    l’ora di tornarci!

    • The Lost Avocado
      Reply September 27, 2015

      The Lost Avocado

      Grazie infinite! Anche per me vale lo stessso, spero di tornarci presto. Magica Lanzarote! :)

  • Reply September 29, 2015

    Valentina

    Ciao Sara, i miei complimenti per il bellissimo post! Informazioni utilissime e foto meravigliose! Credimi sto spilciando internet alla ricerca di post interessanti su Lanzarote e il tuo è il migliore che ho letto!

    Sto organizzando il mio primo viaggio in solitaria e ho scelto proprio Lanzarote come meta! Sono terrorizzata ed in trepidazione allo stesso tempo!
    Grazie al tuo resoconto ho messo a fuoco tutta una serie di luoghi di quest’isola da visitare.

    Continua a viaggiare! Io intanto inizio a seguirti su Instagram ;)

    • The Lost Avocado
      Reply September 29, 2015

      The Lost Avocado

      Ciao Valentina, grazie infinite per il tuo apprezzamento al blog e a questo articolo in particolare. Lanzarote mi ha stregata! E sai una cosa? Anche io sono stata lì in solitaria. Anzi, quello che ho fatto l’anno scorso è stato il mio primo vero viaggio in solitaria. 10 giorni da sola su una bellissima isola vulcanica, un’emozione che ancora porto addosso. Di scoperta dei luoghi e di me stessa, di incontri, di solitudini e pensieri, di magie, in compagnia di una natura spettacolare, indomata e meravigliosa. Sono sicura che sarà un viaggio speciale anche per te. Ci sono tornata quest’anno e vorrò tornarci presto. Un piccolo posto del cuore. Ti auguro un’avventura bellissima e spero di vedere presto le tue foto!

  • Reply December 28, 2015

    Filippo

    Ciao Sara, complimenti per il post, davvero ben fatto e utile. Siamo in partenza per Lanzarote e abbiamo un po’ di timori per la temperatura: sai dirci qualcosa al riguardo?
    Inoltre, porteremo con noi la nostra bambina di 14 mesi e speriamo di non aver fatto una scelta troppo azzardata e che l’isola possa offrire qualche minimo comfort per lei.
    Ne approfitto per augurarti un nuovo anno felice e pieno di viaggi.

    • The Lost Avocado
      Reply January 1, 2016

      The Lost Avocado

      Ciao Filippo, perdona il ritardo nella risposta, ma sono appena rientrata da Cuba e per più di 20 giorni internet è stata una solo una visione :) Spero Lanzarote vi sia piaciuta, per i bambini è un posto magico. Grazie per làapprezzamento al blog. Un caro saluto! E buon 2016! Sara

  • Reply January 5, 2016

    Alessandro

    Sicuramente un’ottima guida, a Giugno 2016 vado con moglie e bimbo di 7 anni e visiterò sicuramente tutti i posti descritti, sono già stato a Gran Canaria e Tenerife così potrò fare un confronto.

    • The Lost Avocado
      Reply January 19, 2016

      The Lost Avocado

      Grazie mille Alessandro! Giugno è un mese perfetto, Lanzarote ti piacerà! :)

  • […] 25 Cose da fare a Lanzarote […]

  • Reply February 8, 2016

    ADRIANA

    CIAO SARA!
    SEI UNA BENEDIZIONE…STO ORGANIZZANDO LE MIE VACANZE ESTIVE ( 18 -28 AGOSTO)E MI SENTO CONFORTATA DA TUTTI I TUOI CONSIGLI!
    GRAZIE!
    ADRI

    • The Lost Avocado
      Reply February 8, 2016

      The Lost Avocado

      Grazie a te Adriana :) E fammi sapere se hai bisogno di altro. buona vacanza a Lanzarote! ;)

  • Reply February 12, 2016

    ADRIANA

    Ciao bella!
    ho prenotato 4 giorni a fuerteventura/corralejo ( Resort H10 ocean dreams…lo conosci?) e sto dubitando su dove alloggiare nei nostri 4 giorni a lanzarote… cosa ne pensi di playa blanca?troppo turistica?..avrei una semi prenotazione al H10 white suites proprio a Playa Blanca ( che peraltro accetta solo adulti!)
    A me piacerebbe un ambiente elegante con un bel lungomare..negozietti..una sorta Oia a Santorini ( sperando che tu sia stata)…
    se approfitto troppo della tua esperienza “lanzarotiana”:-) frenamiiiiiiii
    un forte abbraccio dalla mia adorata sicilia

    Adri

  • Reply February 15, 2016

    Raffaele

    Mah… mi sembra che qua si rischia di creare un aspettativa esagerata…

  • Reply February 25, 2016

    Adriana

    …ciao Raffaele,
    ma tu sei stato e non ti e’ piaciuta l’isola?
    Io sto progettando le mie vacanze estive e accetto volentieri anche i tuoi consigli…raccontami la tua esperienza personale!
    Grazie
    Buona giornata
    Adri

  • Reply April 1, 2016

    Katia

    Ciao Sara, il tuo articolo riguardo Lanzarote e’ fantastico e va dritto al punto!Ti devo assolutamente ringraziare tantissimo perché solo leggendolo alle 11 di sera del giorno prima mi ha dato modo di organizzare una giornata che sapevamo sarebbe stata grigia e noiosa in modo culturalmente interessante.Insieme ai nostri 4 bambini, io e mio cognato, abbiamo affittato una macchina e grazie ai tuoi preziosi consigli ci siamo divertiti tantissimo.
    Ci siamo girati quasi tutta l’isola e abbiamo visitato diversi dei posti che suggerisci.
    Adoro internet!
    Grazie ancora Sara!

    • The Lost Avocado
      Reply April 3, 2016

      The Lost Avocado

      Grazie infinite Katia. Che bello leggere il tuo messaggio. Questo è proprio quello che mi porta a scrivere, sapere di poter essere utile o ispirare qualcuno. Sono felice di aver contribuito a far sì che passaste una bella giornata sull’isola. Viva internet! :) Un saluto affettuoso da Edimnburgo. Sara

  • Reply April 2, 2016

    Tommaso

    Ciao potrei avere la tua email per chiederti qualche informazioni sull’isola, dovrei andarci a Luglio.
    Complimenti per il video/articolo mi hai fatto innamorare di Lanzarote

    • The Lost Avocado
      Reply April 3, 2016

      The Lost Avocado

      Ti ho scritto in privato ;)

  • Reply April 5, 2016

    gherardo

    fantastica!!!! davvero perfetta!!!! grazie mille, la tua recensione mi ha fatto decidere di filare dritto a Lanzarote a Giugno!!! grazie grazie e ancora grazie

  • Reply April 5, 2016

    gherardo

    semmai un suggerimento… io non sono mai stato alle Canarie, ho prenotato il volo per 2 settimane li …. merita passare tutte e due le settimane a Lanzarote o fare anche una puntata a fuerteventura?

    • The Lost Avocado
      Reply April 5, 2016

      The Lost Avocado

      Ciao Gherardo, garzie a te per l’apprezzamento al blog! Spero sarà bellissima la tua vacanza a Lanzarote. Io direi che una settimana è perfetta per viverla tutta, per cui magari sì, metti pure in conto una puntatina a Fuerteventura. Mi hanno anche parlato bene di Gran Canaria (che spero di visitare prossimamente), per cui di scelta ne hai. :) Buona estate! Sara

  • Reply April 5, 2016

    vito

    Complimenti

  • Reply April 6, 2016

    Ariannina

    Sara bravissima….uno dei migliori siti, anzi il migliore da me consultato per organizzare la mia vacanza da esploratrice (come tutte!!!!) a Lanzarote, per godermela respirarla viverla conoscerla!
    Mi hai fatto voglia di vedere tutto….quasi di andare a viverci!
    Secondo te…in una settimana….riesco a percorrere il tuo percorso…non come una corsa al cronometro…ma con l’obiettivo di assaporarla e vivere ogni singola incantevole tappa?
    Sei là in questo periodo? tu dove alloggiavi? consigliano molto anche di prendere un traghetto – barchetta e di visitare la Graciosa….tu cosa dici, ne vale la pena?

    • The Lost Avocado
      Reply April 7, 2016

      The Lost Avocado

      Ciao Ariannina, grazie infinite! In questa guida ho elencato tutti i posti da vedere, ma immagino ci siano tanti angoli nascosti da poter vivere anche con più tranquillità. In una settimana riesci a vedere tutta l’isola senza fretta. Amzi, penso sia il tempo necessario per vedere tutti i luoghi più importanti, ma anche per prendersi del tempo. Non sono stata all’isola Graciosa, ma in una settimana riesci a organizzarla assolutamente. Spero la tua vacanza sull’isola sia soeciale! Un abbraccio, Sara

  • Reply April 8, 2016

    Ariannina

    …carissima Sara, se lo sarà. sarà anche grazie a te!
    il tuo sito è fantastico e lo terrò come prezioso tesoro cui attingere anche per punti e idee per i prossimi viaggi…anche perchè mi hai motivata a proseguire in questa meravigliosa esperienza che è viaggiare SOLE!
    Ti farò sapere!
    Ancora grazie e un abbraccio!
    Ariannina!

  • Reply May 17, 2016

    Alle

    Non avevo mai preso in considerazione Lanzarote, ma devo ammettere che questo tuo post mi ha aperto gli occhi. Sembra una terra molto affascinante, al confine fisico e culturale tra Europa e Africa. Dio non voglia che faccia una ricerca su Pinterest, perché potrei comprare i biglietti tipo… ora! (Peccato che per l’estate sono ho già alcuni piani)

  • Reply July 4, 2016

    Simona

    Ciao Sara! Il tuo racconto e le tue foto su Lanzarote sono stati fondamentali per decidermi ad andarci… mi serviva proprio un punto di vista curioso, attento alle particolarità e all’estetica, pieno di spunti e idee. Grazie davvero, in rete non si trova niente di simile. Dovresti scriverci una guida :-)

  • Reply July 17, 2016

    ciro mennella

    Grazie!!! una guida completa chiara e dettagliata e molto ben impaginata. Sei proprio brava! Andrò a Lanzarote ad agosto, sono un fotografo e spero di riuscire ad immortalare quest isola nel migliore dei modi… Ciro mennella.

    • The Lost Avocado
      Reply July 17, 2016

      The Lost Avocado

      Grazie a te Ciro, per essere passato di qui e per aver trovato tempo di lasciarmi un messaggio, mi ha fatto un immenso piacere. Goditi Lanzarote e tutta la sua bellezza primitiva e travolgente. Tra vulcani, deserti di sabbia, villaggi candidi e spiagge, non avrai che l’imbarazzo della scelta per le tue foto. Buon viaggio! Sara

  • Reply August 2, 2016

    marzia

    Penultimo giorno a Lanzarote. 10 giorni e abbiamo seguito la tua guida, ci è stata di grande aiuto. grazie super fantastico! Quest’isola ti incanta.

    • The Lost Avocado
      Reply August 4, 2016

      The Lost Avocado

      Grazie a te Marzia! Mi fa un immenso piacere esserti stata utile con la mia guida. Buon proseguimento d’estate! Sara

  • Reply August 22, 2016

    Barbara

    Ciao bellissima guida, io andrò a fine agosto e sicuramente farò gran parte dei posti da te descritti! Brava.

    • The Lost Avocado
      Reply August 28, 2016

      The Lost Avocado

      Grazie infinite Barbara! Goditela tutta anche per me! :)

  • Reply August 27, 2016

    Alice

    Ciao cara! Posso chiederti dove hai alloggiato?

    • The Lost Avocado
      Reply August 28, 2016

      The Lost Avocado

      Ciao Alice, la prima volta ho alloggiato al bellissimo Melia Salinas, la seconda in Airbnb. :) Buona vacanza!

  • Reply September 12, 2016

    Marco

    Complimenti, è stato un articolo utilissimo. Andrò a Lanzarote fra qualche giorno, purtroppo staremo lì solo per 3 giorni ( 2 giorni pieni, togliendo il viaggio) per poi spostarci a Fuerteventura per una settimana. Dici che riusciremo a vederla bene in così poco tempo ? Soprattutto, cosa ci consigli maggiormente fra le varie esperienze postate sul tuo blog ? Grazie mille.

    • The Lost Avocado
      Reply September 16, 2016

      The Lost Avocado

      Ciao Marco, grazie infinite!
      In 2 giorni pieni ti direi di non mancare un salto a centro-nord (Fundacion Cesar Manrique, Giardino dei Cactus e Mirador del Rio) e un salto a sud, per vedere le spiagge piu belle dell’isola (Papagayo e Mujeres).
      Buona vacanza! Sara

  • Reply October 24, 2016

    Assunta

    Ciao. Bellissimo articolo😊 sto organizzando la mia vacanza a lanzarote. Volevo sapere se hai comprato le escursioni precedentemente su internet o direttamente te sul posto? Ho visto su un sito il costo dell’escursione nel parco del rimandata a 33€adulti e 20€ bambini? Grazie in anticipo.

  • Reply November 5, 2016

    daniela

    Ciao,
    bellissime immagini e molto utile la guida ! Sto per partire per Lanzarote da sola, hai qualche suggerimento particolare da darmi ?
    Grazie mille in anticipo
    Dany

    • The Lost Avocado
      Reply November 6, 2016

      The Lost Avocado

      Ciao Daniela, anche io sono stata la prima volta a Lanzarote da sola ed è un’isola perfetta per un viaggio in solitaria. Tuttavia, a volte la compagnia di un gruppo può far bene al cuore, per cui ti consiglio di prenotare qualche escursione collettiva. Alla fine io mi ritrovai in un autobus pieno di vecchietti, ma tutti arzilli e super simpatici e strinsi amicizia con una ragazza giapponese della mia età. Un’esperienza bellissima, che ti consiglio. :) Divertiti e buona vacanza!

  • Reply November 9, 2016

    mara

    ciao il tuo post è fatto benissimo ora l’ho stampato e lo leggerò con cura non appena possibile perchè ho prenotato ieri sera un volo per il 21 dicembre!!!!!!!!……………….. natale a lanzarote chissà!
    mai andata via a dicembre, vediamo se sarà una bella esperienza…
    volevo chiederti se secondo te è meglio un appartamento a puerto del carmen oppure a tias o san bartolomè, ne ho visti alcuni ma dalle foto sembrano isolati, sono tranquille quelle zone?
    o forse è meglio un hotel?
    grazie cara per i tuoi commenti

Leave a Reply