ISTANBUL #3

IMG_7203
Quando apro gli occhi, quello che ho davanti è lo spettacolo di una città assonnata, sepolta dalla nebbia. Dal mio letto, punzecchio con lo sguardo le guglie di una moschea in lontananza. Siamo dirette lì: a Santa Sofia. Volte decorate, cupole, lanterne e un foro dorato nel muro. Esprimo il mio desiderio. Si esce in fretta, si ridacchia in strada, inseguendo un gatto: la Moschea Blu. Via le scarpe, capo coperto, in religioso silenzio. Un posto magnifico, di sguardi severi e raccoglimento. Il richiamo alla preghiera mi emoziona. Resto col naso all’aria e il volo degli uccelli mi cattura, mi libera da una tormenta. Dal tempo, che non s’arresta un’ora.
A pochi passi il Palazzo di Topkapi. Residenza del Sultano, delle donne del suo Harem di zecchino immacolato. Pranzo a Sultanahmet, sistemate in mansarda: kebab, te alla mela verde e 1 ora di Wi-Fi.
Un salto alla Basilica Cisterna, tra un gioco di luci e acqua, poi finalmente l’Hammam. Una donna cicciotta a seni nudi mi strofina con accanimento le braccia. Scrub vigoroso, schiuma, shampoo e una jacuzzi tanto calda da mancare i sensi per un po’. Massaggio agli oli profumati, doccia, rossetto e siamo in strada.
Piazza Taksim stasera è inquieta. Polizia, idranti, colpi in aria e una corsa, che non avevamo messo in conto, per sfuggire alla carica. Si manifesta contro la censura sul web, e penso sia cosa buona e giusta, ma stasera mi risparmio volentieri una manganellata. Rimediamo una cena nel quartiere di Besiktas. Un gozleme con spinaci and cheese, da leccarsi le dita! Si rientra alla base, dopo aver perso più volte la strada con l’autista. Mi tuffo a pesce sul letto, un ultimo messaggio, domani è un altro giorno.
image_print

2 Comments

  • Reply February 28, 2014

    Anonymous

    I every time spent my half an hour to read this blog’s posts every day along with a mug of coffee.

    My blog :: xbox live gratuit

  • Reply February 28, 2014

    Lisa

    Non vedo l’ora di poterci andare anche io!! :)

Leave a Reply